Guarda ora Tracks East Cipro: una bolla post-sovietica 31 min Watch the programme

Tracks East

Cipro: una bolla post-sovietica

Guarda ora Tracks East Europa, dobbiamo parlare! 31 min Watch the programme

Tracks East

Europa, dobbiamo parlare!

Guarda ora Tracks East Calcio e guerra: l'Ucraina ad Euro2024 31 min Watch the programme

Tracks East

Calcio e guerra: l'Ucraina ad Euro2024

Guarda ora Tracks East Russia: una spirale di brutalità 30 min Watch the programme

Tracks East

Russia: una spirale di brutalità

Guarda ora Tracks East Libertà d'espressione in pericolo 31 min Watch the programme

Tracks East

Libertà d'espressione in pericolo

Guarda ora Tracks East I Paesi baltici sono il "ventre molle" dell'UE? 32 min Watch the programme

Tracks East

I Paesi baltici sono il "ventre molle" dell'UE?

Tracks EastQuando la Guerra condiziona lo sport

32 min

Disponibile fino al 14/02/2028

Sebbene il CIO (Comitato Olimpico Internazionale) abbia sempre considerato fondamentalmente apolitici i valori dello sport, il rapporto tra sport e politica è cambiato radicalmente negli ultimi anni. La reintegrazione degli atleti russi e bielorussi - sotto una bandiera neutrale - in vista delle Olimpiadi di Parigi 2024 è stata accolta con disappunto, soprattutto in Ucraina. Poco prima dell'inizio dell'offensiva russa contro il suo Paese, l'atleta ucraino Vladyslav Heraskevych espose il cartello "No War In Ukraine" davanti alle telecamere durante la gara di skeleton ai Giochi invernali di Pechino. Dal canto suo, la tennista russa Daria Kasatkina sa bene di essere una privilegiata: ex top10 mondiale, può partecipare ai principali tornei in giro per il mondo, sebbene al giorno d'oggi viaggiare con un passaporto russo sia tutt'altro che semplice.


In Asia centrale, a Kök-Tash (Kirghizistan) viene organizzato ogni anno, in luglio, un torneo di calcio. Agli uomini non è permesso partecipare né assistere. È un modo per le donne di fare sport senza essere osservate o giudicate.

In Medio Oriente, non sono molte le ragazze a praticare lo skateboard. Ma'ayan e Paola sono le fondatrici di "Jerusalem Skater Girls". La loro filosofia è semplice: se sei una ragazza e vuoi misurarti con questa disciplina, sei benvenuta. Ma dai fatti del 7 ottobre in Israele, molte cose sono cambiate...

Paese

Germania

Anno

2024

Ti potrebbe interessare anche

Guarda ora Tracks Lo sport come resistenza ai Talebani 18 min Watch the programme

Tracks

Lo sport come resistenza ai Talebani

Guarda ora Unhappy Felicità e lavoro? 26 min Watch the programme

Unhappy

Felicità e lavoro?

Guarda ora Twist L'estrema destra: minaccia per le libertà? 30 min Watch the programme

Twist

L'estrema destra: minaccia per le libertà?

Guarda ora Filosofia Abbracciare la propria sessualità 26 min Watch the programme

Filosofia

Abbracciare la propria sessualità

Guarda ora Un libro per la vita: Bernardine Evaristo 45 min Watch the programme

Un libro per la vita: Bernardine Evaristo

Guarda ora Deep thought: dialogando con Wolf Biermann 55 min Watch the programme

Deep thought: dialogando con Wolf Biermann

I video più visti su ARTE

Guarda ora Madri mie Serie

Madri mie

Guarda ora L'Euro 2024 dei senzatetto 3 min Watch the programme

L'Euro 2024 dei senzatetto

Guarda ora Simple Minds Nuits de Fourvière 2024 116 min Watch the programme

Simple Minds

Nuits de Fourvière 2024

Guarda ora Dolomiti: un'estate sui "monti pallidi" 44 min Watch the programme

Dolomiti: un'estate sui "monti pallidi"

Guarda ora Dietro le Mappe Viktor Orbán, la scheggia impazzita dell'UE 4 min Watch the programme

Dietro le Mappe

Viktor Orbán, la scheggia impazzita dell'UE

Guarda ora Giacomo Puccini: Madama Butterfly Festival d'Aix-en-Provence 2024 159 min Watch the programme

Giacomo Puccini: Madama Butterfly

Festival d'Aix-en-Provence 2024