Roy Bianco & Die Abbrunzati BoysSouthside Festival 2024

56 min

Disponibile fino al 22/06/2025

I Roy Bianco & Die Abbrunzati Boys sono un gruppo tedesco che ha scalato le classifiche della Germania suonando pop ispirato all'Italia. Sul palco del Southside Festival 2024 portano i loro brani più di successo, come per esempio “Ponte di Rialto”, e una bella dose di nostalgia e umorismo. 

Produzione

SWR

Paese

Germania

Anno

2024

Capitoli

2:19

Brennerautobahn

7:33

Vino Rosso

13:23

Santorin

18:07

Bardolino

22:54

Giro

26:52

Bella Napoli

31:27

Velocità

36:57

Ponte di Rialto

43:48

Sophia Loren

49:07

Quanto Costa

Ti potrebbe interessare anche

Guarda ora Simple Plan Southside Festival 2024 59 min Watch the programme

Simple Plan

Southside Festival 2024

Guarda ora The National Southside Festival 2024 86 min Watch the programme

The National

Southside Festival 2024

Guarda ora Alice Merton Southside Festival 2024 46 min Watch the programme

Alice Merton

Southside Festival 2024

Guarda ora Camelphat Fairground Festival 2023 78 min Watch the programme

Camelphat

Fairground Festival 2023

Guarda ora Rocket Men Elbjazz Festival 2024 61 min Watch the programme

Rocket Men

Elbjazz Festival 2024

Guarda ora Dopplereffekt: 30 anni di Tresor 32 min Watch the programme

Dopplereffekt: 30 anni di Tresor

I video più visti su ARTE

Guarda ora Madri mie Serie

Madri mie

Guarda ora Giacomo Puccini: Madama Butterfly Festival d'Aix-en-Provence 2024 159 min Watch the programme

Giacomo Puccini: Madama Butterfly

Festival d'Aix-en-Provence 2024

Guarda ora ARTE Europa Settegiorni Dopo la tempesta politica in Francia. E ora? 14 min Watch the programme

ARTE Europa Settegiorni

Dopo la tempesta politica in Francia. E ora?

Guarda ora L'Euro 2024 dei senzatetto 3 min Watch the programme

L'Euro 2024 dei senzatetto

Guarda ora "Progetto 2025": il programma di Trump 9 min Watch the programme

"Progetto 2025": il programma di Trump

Guarda ora Dolomiti: un'estate sui "monti pallidi" 44 min Watch the programme

Dolomiti: un'estate sui "monti pallidi"