Loading
Coco Chanel a Deauville: la nascita del mito
Invito al viaggio

Il Genio dei luoghi

Tutti i video

Vivian Maier e i ritratti di New York

Invito al Viaggio

A Roma con Adriano e Marguerite Youcenar

Invito al viaggio

George Sand: la "rivelazione" tra i Pirenei

Invito al viaggio

Saffo a Lesbo: l'amore al femminile

Invito al viaggio

Robert Doisneau in Dordogna: l'acqua e la terra

Invito al viaggio

Slovenia: l'Addio alle Armi di Hemingway

Invito al Viaggio

Jules Verne e lo straordinario viaggio in India

Invito al viaggio

Praga secondo Milan Kundera

Invito al viaggio

Coco Chanel a Deauville: la nascita del mitoInvito al viaggio

Già dalla fine del XIX secolo Deauville - nota stazione balneare nel Nord della Francia - è la meta preferita per le vacanze estive dell'alta società parigina. Gabrielle Chanel, prima di diventare l'icona della moda che tutti conoscono come "Coco", si ispirerà ai colori e alla spensieratezza del luogo per concepire uno stile femminile più disinvolto, androgino e senza fronzoli.

Durata :

14 min

Disponibile :

Dal 12/05/2021 al 13/04/2023

Genere :

Documentari e reportage

Ti potrebbe interessare anche

Fumettiste arabe

Vento di rivolta (al femminile)

Le più belle foto di Parigi nella Belle Époque

L'origine del mondo, Gustave Courbet (1866)

Si prega di non toccare!

Leda e il cigno, di Michelangelo (1585)

Si prega di non toccare!

L'Olympia di Manet (1863)

Si prega di non toccare!

Il peccato originale, di Michelangelo (1508-1512)

Si prega di non toccare!

San Sebastiano, di Perugino (1495)

Si prega di non toccare!

La lattaia di Vermeer (1658-1661)

Si prega di non toccare!

I video più visti su ARTE

Fumettiste arabe

Vento di rivolta (al femminile)

Gli ippopotami di Pablo Escobar

360° GEO

Le più belle foto di Parigi nella Belle Époque

Elton John: la "Regina madre del pop"

TAPE

Queen: Freddie Mercury libera la cultura queer

TAPE

Che fare delle statue controverse?

Ginnastica culturale

Afghanistan: i soldati dispersi dell'Armata Rossa

ARTE Reportage

Afghanistan: un paese "accidentato"

Dietro le mappe