Loading

Barcellona: quando l'arte diventa tortura

Invito al viaggio

Barcellona: quando l'arte diventa torturaInvito al viaggio

Durante la Guerra civile spagnola (1936-1939) che oppone nazionalisti e repubblicani, a Barcellona il fronte delle sinistre è lacerato. In questo contesto, l’arredatore Alphonse Laurencic, unitosi agli anti-franchisti, viene arrestato per traffico di passaporti falsi e rinchiuso dai Comunisti nella prigione di Carrer Vallmajor, all’interno del convento di Santa Maria Magdalena. Da abile faccendiere qual è, si ingrazierà la polizia penitenziaria inventandosi un nuovo metodo di tortura “psicotecnica”: nelle checas, celle claustrofobiche simili a quelle dell'URSS, metterà a punto un sistema di straniamento dei prigionieri, ispirandosi all’arte della Scuola Bauhaus.

Durata :

8 min

Disponibile :

Dal 04/03/2021 al 19/02/2023

Genere :

Documentari e reportage

Ti potrebbe interessare anche

L'origine del mondo, Gustave Courbet (1866)

Si prega di non toccare!

Il genio dell'arte gotica

Il peccato originale, di Michelangelo (1508-1512)

Si prega di non toccare!

Amália Rodrigues: il Fado nel sangue

Leda e il cigno, di Michelangelo (1585)

Si prega di non toccare!

Lo sguardo bianco

Espressionismo e Colonialismo

Macchine creative: Arte e Intelligenza Artificiale

TWIST

Collettivi artistici: la fine dell'Ego?

TWIST

I video più visti su ARTE

Abbracciare la propria sessualità

Filosofia

Reinhold Messner: il mio Sudtirolo

La rivoluzione della CBD

Re: Sguardi sulla società

Il mondo secondo Xi Jinping

5 anni con la Filarmonica dell'Elba

Kirill Gerstein, Alan Gilbert e l'Orchestra NDR

40 anni di AIDS

Silenzio è morte

Canarie sotto pressione

ARTE Reportage

Piccoli vicini: Bahrain, Qatar e Kuwait

Misteri d'Arabia