Loading

La Provenza del Marchese de Sade

Invito al viaggio

Il Genio dei luoghi

Tutti i video

Woody Allen e le erotiche Asturias

Invito al viaggio

Graham Greene, una spia a La Havana

Invito al viaggio

Vivian Maier e i ritratti di New York

Invito al Viaggio

Witi Ihimaera, la voce dei maori

Invito al viaggio

A Roma con Adriano e Marguerite Youcenar

Invito al viaggio

George Sand: la "rivelazione" tra i Pirenei

Invito al viaggio

Saffo a Lesbo: l'amore al femminile

Invito al viaggio

Robert Doisneau in Dordogna: l'acqua e la terra

Invito al viaggio

La Provenza del Marchese de SadeInvito al viaggio

In programmazione dal 15/02/2021

In una terra tempestata di case di pietra color miele, cipressi e campi di lavanda chiamato Provenza (Sud della Francia), è nato e cresciuto il simbolo della dissolutezza dell’Alta Società, il Marchese de Sade, bandito pubblicamente fino alla sua riabilitazione letteraria a metà Novecento. I castelli del Vaucluse, arroccati sulle colline, serviranno da scenografia per le sue opere di denuncia del malcostume aristocratico.

Durata :

14 min

Disponibile :

Dal 18/03/2021 al 15/02/2023

Genere :

Documentari e reportage

Ti potrebbe interessare anche

Amália Rodrigues: il Fado nel sangue

Lo sguardo bianco

Espressionismo e Colonialismo

L'origine del mondo, Gustave Courbet (1866)

Si prega di non toccare!

Leda e il cigno, di Michelangelo (1585)

Si prega di non toccare!

Fumettiste arabe

Vento di rivolta (al femminile)

San Sebastiano, di Perugino (1495)

Si prega di non toccare!

Estonia, la Silicon Valley d'Europa

TWIST

La lattaia di Vermeer (1658-1661)

Si prega di non toccare!

I video più visti su ARTE

Amália Rodrigues: il Fado nel sangue

Sting: concerto al Pantheon di Parigi

50 anni della radio FIP

40 anni di AIDS

Silenzio è morte

Damon Albarn

Festival ARTE Concert 2021

Api da salvare dall'agricoltura intensiva

Dietro le Mappe

Lo sguardo bianco

Espressionismo e Colonialismo

Siamo soli nell'universo?

42 - La risposta a (quasi) tutto

Cina: la politica del figlio unico e i "bambini fantasma"

ARTE Reportage