Loading

Coronavirus in India: l'inferno delle baraccopoli

ARTE Reportage

ARTE Reportage

Tutti i video

Sudafrica: la baia della solidarietà

ARTE Reportage

L'Islam tra Russia e Cecenia

ARTE Reportage

Messico: i desaparecidos del narcotraffico

ARTE Reportage

India: l'agricoltura 100% biologica nel Sikkim

ARTE Reportage

Israele: non si ferma l'espansione in Cisgiordania

ARTE Reportage

Somaliland: il paese che non esiste

ARTE Reportage

Malawi: una donna contro i matrimoni tra bambini

ARTE Reportage

Iraq: rap e street-art per rinascere

ARTE Reportage

Coronavirus in India: l'inferno delle baraccopoliARTE Reportage

In programmazione dal 17/04/2020

In India, paese che conta 1,3 miliardi di abitanti, l’epidemia del Coronavirus potrebbe rapidamente tramutarsi in una catastrofe umanitaria. L’elevatissima densità abitativa e le condizioni di estrema indigenza nelle baraccopoli impediscono l’efficace applicazione delle misure di quarantena decise dal governo di New Delhi. Alcune ONG locali fanno il possibile per distribuire cibo e imbastire strutture sanitarie di fortuna, ma gli sforzi della società civile sembrano non bastare a fermare questa bomba (sociale) ad orologeria.

Durata :

13 min

Disponibile :

Dal 20/04/2020 al 13/04/2023

Genere :

Documentari e reportage

Ti potrebbe interessare anche

Cina: la politica del figlio unico e i "bambini fantasma"

ARTE Reportage

Russia: il 'martire' Navalny e i suoi seguaci

ARTE Reportage

Slow fashion: per una moda sostenibile

Re: sguardi sulla società

Amsterdam: il quartiere a luci rosse nel mirino

Re: sguardi sulla società

I video più visti su ARTE

Cina: la politica del figlio unico e i "bambini fantasma"

ARTE Reportage

Stromboli: la terra del fuoco

360° GEO

Alfredo Catalani: Edmea

Wexford Festival Opera 2021

Centri di detenzione in Libia: la vergogna dell'Europa?

L'angelo custode dei ricci in Piemonte

360° GEO

Afghanistan: i soldati dispersi dell'Armata Rossa

ARTE Reportage

Alpi svizzere: soccorso aereo tra i ghiacci

360° GEO

Angela Merkel in pensione: cosa ne pensano a Berlino?

Bye-Bye Merkel