Loading

Filippine: i pentiti dell'ISIS

ARTE Reportage

ARTE Reportage

Tutti i video

Sudafrica: la baia della solidarietà

ARTE Reportage

L'Islam tra Russia e Cecenia

ARTE Reportage

Messico: i desaparecidos del narcotraffico

ARTE Reportage

India: l'agricoltura 100% biologica nel Sikkim

ARTE Reportage

Israele: non si ferma l'espansione in Cisgiordania

ARTE Reportage

Somaliland: il paese che non esiste

ARTE Reportage

Malawi: una donna contro i matrimoni tra bambini

ARTE Reportage

Iraq: rap e street-art per rinascere

ARTE Reportage

Filippine: i pentiti dell'ISISARTE Reportage

In programmazione dal 27/09/2019

Maggio 2017: avendo perso terreno in Medio Oriente, l’Isis guarda altrove e cerca di insediarsi in Asia. Nelle Filippine, sull’isola di Mindanao, un gruppo di separatisti musulmani giura fedeltà allo Stato Islamico e si impossessa della città di Marawi. L’esercito la riconquisterà due anni più tardi, mentre il governo filippino adotta la linea della riconciliazione con gli islamisti. 1600 pentiti di Daesh sognano di cambiare vita, anche se sulle loro teste pende la Spada di Damocle della vendetta. Il reportage di Gaël Mocaër, con le testimonianze degli ex combattenti.

Durata :

25 min

Disponibile :

Dal 22/11/2019 al 12/06/2022

Genere :

Documentari e reportage

Ti potrebbe interessare anche

Cina: la politica del figlio unico e i "bambini fantasma"

ARTE Reportage

Russia: il 'martire' Navalny e i suoi seguaci

ARTE Reportage

Slow fashion: per una moda sostenibile

Re: sguardi sulla società

Amsterdam: il quartiere a luci rosse nel mirino

Re: sguardi sulla società

I video più visti su ARTE

Cina: la politica del figlio unico e i "bambini fantasma"

ARTE Reportage

Stromboli: la terra del fuoco

360° GEO

Alfredo Catalani: Edmea

Wexford Festival Opera 2021

Centri di detenzione in Libia: la vergogna dell'Europa?

L'angelo custode dei ricci in Piemonte

360° GEO

Afghanistan: i soldati dispersi dell'Armata Rossa

ARTE Reportage

Alpi svizzere: soccorso aereo tra i ghiacci

360° GEO

Angela Merkel in pensione: cosa ne pensano a Berlino?

Bye-Bye Merkel