I Troiani all'Opéra di Parigi

Extra (225 min)
Disponibile dal 18/02/2019 fino al 30/04/2019
Nel 1990 furono I Troiani ad inagurare solennemente l'Opéra Bastille. Oggi, sarà una nuova produzione dell'opera fondamentale di Hector Berlioz sulla caduta di Troia e il periplo di Enea a firma di Dmitri Tcherniakov ad aprire la trentesima stagione. Brandon Jovanovich, Ekaterina Semenchuk, Stéphane Degout e Stéphanie d'Oustrac si esibiranno con la direzione di Philippe Jordan.
Nel 1854 Hector Berlioz annotava nel suo giornale che il rovello di una grande opera lirica, di cui egli stesso fosse autore della musica e del libretton, lo assillava da tre anni. Tre anni più tardi il compositore si accinse all'avventura, scegliendo l'Eneide, l'epopea di Virgilio sulle gesta di Enea, l'eroe mitologico della guerra di Troia, e le origini di Roma.
Per la modernità dell'orchestrazione e l'intreccio improntato all'antichità, I Troiani portarono una ventata d'aria fresca sulle scene liriche europee allora fortemente dominate da Verdi. Berlioz non ebbe tuttavia la fortuna di assistere a un'esecuzione completa della sua monumentale opera lirica di quattro ore. Infatti, per permetterne la rappresentazione, il compositore dovette risolversi a dividerla in due parti: La presa di Troia e I Troiani a Cartagine. La prima parte descrive la fine della guerra di Troia, mentre la seconda è dedicata agli amori di Enea e Didone, la regina di Cartagine.
Trent'anni dopo la stagione inaugurale nel 1990, l'Opéra Bastille apre di nuovo la sua programmazione con I Troiani.
Prestigioso è il cast degli interpreti diretti da Philippe Jordan: Brandon Jovanovich incarna Enea, Stéphanie d'Oustrac la profetessa Cassandra e Stéphane Degout Corebo, il compagno d'armi di Enea. Nella seconda parte, la mezzosoprano Ekaterina Semenchuk dà voce a Didone. La messa in scena porta la firma di Dmitri Tcherniakov, reputato per le inedite scelte drammatiche e l'ottima direzione degli attori.

con :

Ekaterina Semenchuk (Didon)
Stéphanie d'Oustrac (Cassandre)
Brandon Jovanovich (Enée)
Véronique Gens (Hécube)
Stéphane Degout (Chorèbe)
Paata Burchuladze (Priam)
Sophie Claisse (Polyxène)
Michèle Losier (Ascagne)
Christian Helmer (Panthée)
Christian van Horn (Narbal)
Aude Extrémo (Anna)

Composizione :

Hector Berlioz

Regia :

Dmitri Tcherniakov

Direzione musicale :

Philippe Jordan

Orchestra :

Orchestre de l'Opéra national de Paris

Direttore del coro :

José Luis Basso

Coro :

Chœurs de l’Opéra national de Paris

Scenografia :

Dmitri Tcherniakov

Costumi :

Elena Zaytseva

Luci :

Gleb Filshtinsky

Presentazione :

Saskia de Ville

Paese :

Francia

Anno :

2019