Bolero di Ravel: Riccardo Chailly e l'Orchestra del Festival di Lucerna

88 min
Disponibile dal 31 agosto 2018 alle 00:00 fino al 24 settembre 2018 alle 00:00

L’opera di Ravel diretta da Riccardo Chailly, che da tre anni è alla guida del Teatro alla Scala ma anche dell’Orchestra del Festival di Lucerna, ci trasporta in un’atmosfera dolce e raffinata, fatta di immagini, colori e profumi. Si comincia con la grandezza e la decadenza de La Valse, poi è il turno della storia d’amore di Daphnis et Chloés, per poi finire sui ritmi inebrianti del Boléro, opera dal successo planetario.

Il Boléro è senza dubbio l’opera più celebre di Maurice Ravel e la più interpretata nel mondo: un paradosso se si pensa che il compositore la considerava un’opera di studio per orchestra, un semplice esperimento, che non era mai stato provato prima. La storia racconta che durante una delle prime rappresentazioni una signora anziana gridò: “Siete impazziti!” e Ravel annuì dicendo a suo fratello: “Finalmente una che ha capito”. Composto nel 19284, il Boléro venne messo in scena in quello stesso anno all’Opéra Garnier di Parigi per la ballerina russa icona della Belle Epoque Ida Rubinstein, ricca mecenate e amica di Ravel. Fu lui stessa a commissionare l’opera, perché cercava una musica per balletto di ispirazione spagnola. Dopo qualche peripezia Ravel le offrì il Boléro, una partitura ipnotica e ossessiva, dalla melodia volontariamente uniforme segnata da un lento crescendo che inebria… o disturba.

Programma : Maurice Ravel (1875–1937) 
Valses nobles et sentimentales
La Valse
Prima e seconda suite di Daphnis et Chloé
Boléro


Produzione :

Accentus Music

Regia :

Ute Feudel

Direzione musicale :

Riccardo Chailly

Composizione :

Maurice Ravel

Orchestra :

Lucerne Festival Orchestra

Paese :

Francia
Svizzera

Anno :

2018