24h Europe (20:00 - 21:00)The Next Generation

60 min
“24 H Europe” è un documentario eccezionale di 24 ore che segue lo scorrere della giornata, dalle 6 del mattino fino alle 6 del mattino successivo. Una giornata per fotografare l’Europa nel 2019 e la vita dei giovani tra i 18 e i 30 anni.

20:00 > 21:00

A Utoya (Norvegia) i giovani laburisti come Astrid si riappropriamo dell’isola, che nel 2011 è stata teatro del massacro compiuto dal suprematista bianco Anders Breivik. 


Anche Almerigo, a Trieste, è un giovane attivista politico. Lui però si colloca dall’altra parte dello schieramento. Alle ultime elezioni locali si è candidato per Forza Nuova, ottenendo l’1% dei voti con un programma che prevedeva il no all’Unione Europea e alla NATO. E ancora: no ai matrimoni tra persone dello stesso sesso e via gli stranieri dall’Italia. 

Lui e gli altri militanti fanno ronde per i quartieri della città. Controllano che i “gruppi di stranieri” non disturbino l’ordine pubblico. A volte allertano le forze dell’ordine, altre volte ammettono di intervenire direttamente, picchiandoli.  

Nella sede di partito, mostrano i loro tatuaggi: richiami a un’Europa ariana e ad antiche stirpi di guerrieri. “I nostri tatuaggi rappresentano valori in cui crediamo e ci permettono di farci riconoscere in tutta Europa”, spiegano.  

A Berlino, la YouTuber Candy Crash trucca anziani da drag queen e li intervista sulla loro vita per il suo canale. Oggi tocca a Harold, detto “Hardy”. 

Nel mezzo del Mediterraneo, la Seawatch 3 naviga con centinaia di migranti a bordo. Molti di loro sono in pessime condizioni. Chloé canta mentre distribuisce cibo per cercare di tenere alto il morale dei migranti e dell’equipaggio. 

È arrabbiata con l’Europa, che definisce “inesistente” per l’approccio scomposto e disunitario al tema dell’immigrazione e, in generale, per le contraddizioni che ne gravano le politiche nei confronti di giovani e classi meno abbienti. Ma più grande della rabbia e della stanchezza è la sua voglia di lottare strenuamente per ciò in cui crede. 


  • Regia :
    • Britt Beyer
    • Vassili Silovic
  • Direttore artistico :
    • Britt Beyer
  • Categoria sconosciuta :
    • Volker Heise
  • Paese :
    • Germania
    • Francia
  • Anno :
    • 2019